Tagged: Quadrante Amaranto

0

Reggina: Castiglia c’è, De Vito ci sarà, Salandria chissà

di Paolo Ficara – Rifarsi il look. È un eufemismo per definire il calciomercato invernale della Reggina, a dire il vero ancora non decollato in uscita. Si registrano ufficialmente gli arrivi dell'esterno sinistro Armeno (impiegabile anche come mezzala) e del cattura-palloni Giuffrida, ma da stamane è a Reggio anche Ivan Castiglia. Operazione chiusa in prestito, alla Triestina si trasferisce Carmelo Maesano (auguri per i suoi 22 anni). Imminente la fumata bianca per Hadziosmanovic, esterno destro della Sampdoria che arriverà via Livorno.
La Reggina attende ad ore anche la risposta del Monopoli ad una nuova proposta di scambio. L'attaccante Silenzi in Puglia, il centrale De Vito in amaranto. Più sì che no, ma ancora nessun segnale ufficiale. In stand-by Terigi, forse al centro di una contesa fra procuratori. L'AlbinoLeffe si sarebbe timidamente fatto avanti per Solerio, comunque di proprietà dell'Avellino.
A metà gennaio restano irrisolte le situazioni più spinose: ..

0

Reggina: oggi dichiarerete di simpatizzare per il Messina?

di Paolo Ficara – Mai vittoria fu più dannosa. I tre punti ottenuti dalla Reggina a Catanzaro hanno restituito la voce a chi, purtroppo, ne sta facendo uso smodato, accompagnandola con arroganza e presunzione di contorno. Le tre settimane di stacco rispetto al derby del 30 dicembre, che potevano sembrare un bene in virtù di qualche sciagurata dichiarazione a caldo, sono diventate invece la passerella “ideale” per chi ha scambiato la guida di una squadra di calcio per un regime dittatoriale.
La sequenza di scivoloni mediatici è ormai più lunga e melensa di Beautiful. Il sospetto che lo si faccia apposta è spazzato dalla pochezza dimostrata, senza soluzione di continuità, in due anni e mezzo colmi di astio per chiunque non si adegui al verbo. Nemmeno si fosse alzata al cielo la Coppa Uefa in mezzo ad una contestazione di uno stadio intero, ci si sarebbe potuti permettere di fare distinguo tra “veri tifosi” (Quali? Quelli della multichat su whatsapp?) e “altri” (Quali, santo Iddio, quali..

0

Reggina: per la difesa si avvicina Terigi dal Siena

La prima pista, come spesso accade, può diventare quella giusta. Abbiamo accostato il nome di Leonardo Terigi alla Reggina lo scorso 28 dicembre. Adesso, dopo tante valutazioni di mercato (tra cui il ritorno di De Vito), il club di via Petrara si sta orientando definitivamente sul massiccio centrale di proprietà del Siena.
–banner–
Proprio il club toscano rappresenta l'unica difficoltà, dato che non ci sono pedine di scambio e la Reggina intende rilevare Terigi a titolo definitivo. C'è l'intesa di massima col ragazzo, in settimana dovrebbe registrarsi lìaccelerata decisiva.
p.f.
Leggi anche:
Reggina: visite mediche per Giuffrida, si spinge per Terigi http://ildispaccio.it/quadrante-amaranto/166114-reggina-visite-mediche-per-giuffrida-si-spinge-per-terigi

0

Reggina: c’è il sì della Triestina allo scambio Castiglia-Maesano

Acquisto di spessore per la Urbs Reggina, che in questo calciomercato di riparazione si aggiudica Ivan Castiglia in prestito secco. L'ormai 30enne centrocampista, prodotto del vivaio della Reggina Calcio, giunge dalla Triestina in un'operazione di scambio. In Friuli non si recherà Mezavilla, inizialmente proposto dal coordinatore Basile, bensì il terzino classe '96 Maesano. L'operazione si può definire conclusa.
p.f.
–banner–

0

Reggina: proposto lo scambio Castiglia-Mezavilla alla Triestina

Rimescolamento a centrocampo. Adriano Mezavilla non rientra nei piani della Reggina, ma per il momento ha declinato l'ipotesi di rescissione contrattuale. Motivo che ha indotto l'entourgae amaranto a proporlo a varie squadre di Serie C, tra cui la Triestina: impostato uno scambio di prestiti con Ivan Castiglia. Al momento, il club alabardato nicchia. L'ex centrocampista amaranto comunque non rientra nei piani di Sannino: la Reggina vuole riaccoglierlo al Sant'Agata, ma prima bisognerà trovare una sistemazione per Mezavilla. E non sarà semplice.
p.f.
–banner–

0

Reggina, 104 motivi per pensare positivo

di Paolo Ficara – Compleanno in sordina, ma c'è ancora voglia di festeggiare. La Reggina giunge al traguardo dei 104 anni, rispetto all'ormai lontanissimo 11 gennaio 1914. Una data che vedrà inaugurare la prima web tv targata Urbs Reggina 1914, maniera per calarsi nella realtà attuale, entrando negli smartphone e nei tablet delle migliaia di tifosi sparsi sul globo.
L'iniziativa è carina e lodevole, servirà ad accendere le luci. Ma il momento rimane tra i più bui attraversati in appunto 104 anni.
La Reggina è stata ad un rigore dalla Serie A alla veneranda età di 75 anni, tre quarti di secolo. Nel periodo immediatamente successivo, quando si è dovuti ricorrere alla prima sontuosa operazione in uscita targata Foti, la triplice cessione di Campolo, Di Sole e Tedesco alla Fiorentina servì a tenersi in vita. In quel momento, nessuno avrebbe immaginato che la Reggina, oltre a raggiungere la massima serie, ci sarebbe rimasta per 9 campionati, prima di arrivare a compiere 100..

0

Reggina, c’è Armeno. Tornano in gruppo De Francesco e Porcino

Chi parte e chi arriva. Gennaro Armeno è ormai da qualche ora a Reggio Calabria, ed in mattinata avrebbe sostenuto il primo allenamento con i nuovi compagni della Reggina. Probabilmente si attende il rientro dall'estero del ds del Novara, per ufficializzare il prestito.
–banner–
Sarebbero rientrati in gruppo anche Alberto De Francesco e Toti Porcino, messi ai margini dell'organico con tanto di allenamento differenziato nella mattinata di ieri. Al di là della definizione, o fuori rosa o separati in casa, non cambia di molto la sostanza: entrambi sono sul mercato, il mancato rinnovo contrattuale sarebbe la causa scatenante. Di Livio non è più un calciatore della Reggina e si sta per accordare con il Matera.
p.f.

0

Reggina, fuori rosa De Fra e Porcino. Intesa con la Samp per un esterno

di Paolo Ficara – E meno male che si erano chiariti. Alla ripresa degli allenamenti, la Reggina ha comunicato al proprio capitano e vicecapitano l'esclusione dalla rosa. Adesso inizieranno discussioni infinite con Alberto De Francesco e Toti Porcino, sui quali si cerca di far ricadere la colpa del mancato rinnovo di contratto. Situazione non più sopportabile, per entrambi si cerca una soluzione sul mercato con 6 mesi d'anticipo. Per De Francesco può farsi avanti il Brescia, per Porcino si è fatto vivo il Siena oltre al Pisa per l'immediato.
–banner–
La prima seduta del 2018 sarebbe stata saltata, per vari motivi, anche da Di Filippo, Di Livio, Maesano, Mezavilla e Tazza, tutti in odor di cessione (il romanista starebbe valutando un trasferimento in Sud America).
Sul fronte arrivi, manca solo l'annuncio per Gennaro Armeno, classe '94, in prestito dal Novara. Può disimpegnarsi sia come esterno che come mezzala sinistra in un 3-5-2. Definita l'intesa con..

0

Reggina: i rinforzi per il centrocampo arrivano da Carpi

di Paolo Ficara – Linea calda con il Carpi. Dopo l'acquisto definito di Giuffrida e quello agli sgoccioli di Armeno, la Reggina ha prenotato altri calciatori in entrata. Prima bisognerà operare in uscita, con Mezavilla vicino alla rescissione e De Francesco che potrebbe accasarsi al Brescia con 6 mesi d'anticipo. Una volta che verrà sfoltito il centrocampo, si potrà passare alle firme per un mediano ed una mezzala.
–banner–
C'è l'intesa col Carpi per Luigi Palumbo ed Antonio Romano. Il primo è una mezzala classe '91, che i biancorossi hanno appena prelevato dai dilettanti del Monterosi. Il secondo è di proprietà del Napoli, ha giocato nelle nazionali giovanili fino all'Under 18. Agli emiliani è stato chiesto anche l'attaccante Cristian Carletti, ma questa trattativa non sembra essere decollata.

0

Pelliccioni a Radio Reggio Più: “Novità a giorni per lo scambio De Vito-Maesano”

Cavallo di ritorno. Domattina la Reggina si ritroverà al Sant'Agata, anche se il prossimo turno di campionato è previsto solo per il 21 gennaio. Agenore Maurizi imposterà la squadra con un 3-5-2, ciò significa che servono rinforzi soprattutto in difesa. Marco De Vito, innesto invernale della passata stagione, può tornare a comandare il reparto. Gli amaranto ne stanno parlando col Monopoli, proprietario del cartellino, cui è stato proposto uno scambio con Maesano.
–banner–
De Vito è fuori rosa presso i pugliesi. Il ds del Monopoli, Alfio Pelliccioni, ha fornito a Radio Reggio Più le ultime notizie in tal senso: “C'è una trattativa in corso per uno scambio. Stiamo valutando il ragazzo che deve venire da noi, ma ancora niente di concreto. La pedina è Maesano, qua non lo conoscono. Vediamo se può venire qualche giorno a farsi conoscere, a giorni ci muoveremo su questo fronte. De Vito non rientrava nei piani, cercheremo di trovare un collocamento. Nella Reggina ci sono altri g..

0

Reggina, preso Armeno. Mezavilla ai saluti, occhi su De Sena

di Paolo Ficara – Si anima il mercato della Reggina, vicina a chiudere il secondo movimento in entrata. Dopo la firma di Giovanni Giuffrida, centrocampista ex Vibonese, martedì sarà il turno di Gennaro Armeno, esterno sinistro di proprietà del Novara. Un elemento inseguito già la scorsa estate, ha lavorato con Maurizi e Basile nel 2015 ad Ischia.
–banner–
In uscita c'è Adriano Mezavilla, per il quale è in corso l'incontro con il suo agente: bisognerà rescindere il contratto attualmente valido fino al 2019. Il nome buono per l'attacco è quello di Carmine De Sena, per il quale però si registra la resistenza del Ravenna, che ne detiene il cartellino: se ne riparlerà fra una decina di giorni.

0

Reggina: torna di moda Armeno, vicina l’intesa col Novara

Ritorno di fiamma. Gennaro Armeno è già stato vicino alla Reggina in estate, quando forse la mancata cessione di Toti Porcino né stoppò l'arrivo. Dopo le zero presenze in B col Novara, è arrivato il momento di cambiare aria per l'esterno, già alle dipendenze di Agenore Maurizi in quel di Ischia. Avviata la trattativa per vestirlo d'amaranto, con contatti frequenti tra il coordinatore Basile, la dirigenza del Novara ed il procuratore del 23enne.
p.f.
–banner–

0

Reggina: si avvicina il tesseramento di Marco Condemi

Attesa e fedeltà. Marco Condemi aveva smesso di giocare a calcio con la maglia della Reggina, e con la stessa casacca sta per riprendere a distanza di due anni e mezzo. Il centrocampista classe '95 si è già allenato per tutta la seconda metà di dicembre con la prima squadra. Quando al Sant'Agata si riprenderà a lavorare, giorno 8 gennaio, dovrebbe essere ufficialmente un nuovo rinforzo per Agenore Maurizi. Per lui sarebbe pronto un contratto di un anno e mezzo.
p.f.
–banner–

0

Reggina: non c’è intesa con De Fra e Porcino, via a gennaio o a giugno?

Destinazione Serie B. L'incontro tra la Reggina ed i manager di Alberto De Francesco e Toti Porcino non ha fatto scaturire alcuna intesa sul rinnovo di contratto. Ad entrambi è stato chiesto di formulare una cifra, ovviamente congrua, per l'eventuale adeguamento da unire all'estensione. Al momento, appare ferma l'intenzione di non prolungare l'attuale rapporto, in scadenza il prossimo 30 giugno 2018.
–banner–
Porcino e De Francesco hanno comunque espresso l'intenzione di conquistare la salvezza con la Reggina in Serie C. Per l'esterno si stanno interessando Entella e Venezia in B, nonché il Padova capolista nel gruppo B della Serie C. Il capitano sarebbe prossimo all'intesa col Brescia. La Reggina probabilmente si muoverà sotto traccia per anticipare l'interruzione del rapporto già nell'attuale finestra di mercato, almeno per uno dei due.
p.f.

0

La Reggina ed il 2018: un nome ed un marchio da mettere in mani più affidabili

di Paolo Ficara – Dopo la buona fine, ci sarà anche un buon principio? Il 2018 della Reggina si aprirà, in senso puramente calcistico, il prossimo 21 gennaio al 'Granillo' contro la Paganese. Forse è un bene questo lungo stacco, dopo la sofferta vittoria di Catanzaro, utile ad interrompere la serie nera. Già, perché le polemiche e soprattutto le problematiche non svaniscono nel nulla. E nell'immediato dopo-gara, si è registrata l'ennesima perdita di umiltà.
Il punto di vista di Agenore Maurizi, che a caldo ha dato i meriti della vittoria a Giuseppe Praticò, non fatichiamo a comprenderlo. Seriamente: per lui è difficile trovare un altro capo che, oltre a non esonerarlo, gli prolunga il contratto e lo difende a spada tratta al cospetto di una squadra intera. Roba da riconoscenza eterna. Un presente ad ogni Santo Natale, ci sembra il minimo.
Di fronte ai primi complimenti pubblici della sua fin qui brevissima carriera da proprietario/dirigente, Giuseppe Praticò avreb..

0

Un nuovo modo per diramare i bollettini di allerta meteo in Calabria

“Da oggi la Regione Calabria é tra le prime sette regioni d'Italia a ottemperare alla Nuova Direttiva di Allertamento Meteo emessa nel febbraio 2017 dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Alla luce di 9 mesi di lavoro congiunto di un gruppo di lavoro composto da tecnici della Protezione civile della Regione Calabria, del Centro Multirischi dell'Arpacal, dell'Unical e del Cnr-Irpi, é stata redatta la nuova 'Direttiva-Sistema di allertamento regionale per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico in Calabria”, approvata e adottata con deliberazione di Giunta regionale n. 535 del 15 novembre 2017 e già trasmessa a tutti i sindaci e ai prefetti della Calabria dalla Protezione civile regionale”. Lo riferisce una nota della Protezione civile regionale

–banner–

“Da oggi – si aggiunge – entra in vigore la nuova direttiva, che sostituisce la precedente vigente dal 2007, in base alla quale viene emesso il 'Nuovo bollettino d'allertamento meteo&#039..

0

Bevacqua (Pd): “Non si ostacoli fusione Corigliano-Rossano”

“Di fronte all'impegno di tante persone di buona volontà e al risultato inequivocabile del referendum, ho la sensazione che, da più parti, vi siano spinte tese a confondere le acque e a frapporre continui ostacoli a un processo che ha bisogno, invece, della massima partecipazione e condivisione”. Lo ha detto il consigliere regionale Domenico Bevacqua incontrando i giornalisti in merito alla prossima nascita del Comune unico Corigliano-Rossano”. “È per questo – ha dichiarato Bevacqua – che ritengo sia il momento di essere oltremodo chiari: i membri delle istituzioni hanno il dovere di manifestare senza infingimenti le proprie posizioni in merito. I cittadini si sono espressi e a nessuno è consentito disconoscere la volontà popolare. Stanno per scadere i 60 giorni dalla pubblicazione dell'esito referendario e l'Assemblea legislativa regionale deve deliberare definitivamente sulla Proposta di legge istitutiva del nuovo Comune unico. Ho già manifestato la mia pronta disponib..

0

A Longobucco tutto pronto per il Capodanno in Piazza

Rendere attrattivo il borgo promuovendo iniziative di qualità. Sostenere un turismo enogastronomico, paesaggistico, identitario, culturale ed eco sostenibile capace di far fare all'importante centro dell'entroterra silano una inversione di tendenza. Sono, questi, gli obiettivi della programmazione socio culturale natalizia 2017 che l'Esecutivo Pirillo ha programmato per i cittadini e quanti anche quest'anno sceglieranno Longobucco per festeggiare il vero Capodanno in piazza.

Ad esprimere soddisfazione per la riuscita degli eventi in calendario è l'assessore al turismo Serafino Greco cogliendo l'occasione per ringraziare a nome del Sindaco Giovanni Pirillo e dell'Amministrazione Comunale quanti hanno investito e hanno contribuito alla realizzazione della programmazione socio culturale natalizia 2017: le attività, le associazioni, il CAI, la PRO LOCO e L'INACHIS.

Rimarranno esposti fino ad aprile 2018 nel museo degli antichi mestieri i disegni re..

0

Reggio, Pizzimenti (FI): “Capodanno a luci spente: l’ultimo regalo del 2017 del sindaco Falcomatà alla sua città”

“Nonostante la sua stessa ordinanza di divieto il Sindaco “spara i botti di Capodanno”.

In questi tre anni di (dis)amministrazione, Falcomatà e company ci hanno abituati ad uno scivolone dietro l'altro, ma con la triste vicenda del “Capodanno a Piazza Duomo” si è davvero arrivati all'assurdo.

Purtroppo, quando l'incapacità amministrativa è evidente, questi sono i risultati e nonostante i maldestri tentativi di salvare il salvabile la frittata è servita.

E' quanto afferma Antonio Pizzimenti, capogruppo di Forza Italia al Comune di Reggio Calabria.

Eppure il Comitato Corso Sud e l'azienda Fattorie della Piana con musiche luci e addobbi in aggiunta a tutta una serie di iniziative, come i mercatini di natale, il villaggio di babbo natale e il brindisi di fine anno, erano riusciti con risultati soddisfacenti a sopperire alla mancata capacità organizzativa dell'amministrazione Falcomatà, tanto che, in maniera del tutto gratuita, i reggini fino a ieri hanno g..

0

Reggio, Pizzimenti (FI): “Capodanno a luci spente: l’ultimo regalo del 2017 del sindaco Falcomatà alla sua città”

“Nonostante la sua stessa ordinanza di divieto il Sindaco “spara i botti di Capodanno”.

In questi tre anni di (dis)amministrazione, Falcomatà e company ci hanno abituati ad uno scivolone dietro l'altro, ma con la triste vicenda del “Capodanno a Piazza Duomo” si è davvero arrivati all'assurdo.

Purtroppo, quando l'incapacità amministrativa è evidente, questi sono i risultati e nonostante i maldestri tentativi di salvare il salvabile la frittata è servita.

E' quanto afferma Antonio Pizzimenti, capogruppo di Forza Italia al Comune di Reggio Calabria.

Eppure il Comitato Corso Sud e l'azienda Fattorie della Piana con musiche luci e addobbi in aggiunta a tutta una serie di iniziative, come i mercatini di natale, il villaggio di babbo natale e il brindisi di fine anno, erano riusciti con risultati soddisfacenti a sopperire alla mancata capacità organizzativa dell'amministrazione Falcomatà, tanto che, in maniera del tutto gratuita, i reggini fino a ieri hanno g..