Tagged: Milano – Cronaca

0

Dj Fabo, pm: «Assolvere Cappato, il fatto non sussiste, nessun ruolo nell’esecuzione del suicidio»

La procura di Milano ha chiesto l’assoluzione di Marco Cappato «perché il fatto non sussiste». Il radicale è imputato a Milano per aiuto al suicidio in relazione alla vicenda di Dj Fabo. Il pm Tiziana Siciliano insieme alla collega Sara Arduini hanno chiesto in subordine alla corte d’assise di eccepire l’illegittimità costituzionale.

0

Milano, Sesto San Giovanni dedica una via a Bettino Craxi

Il Comune di Sesto San Giovanni (Milano) ha deciso di intitolare una via a Bettino Craxi (del quale il 19 gennaio ricorrerà il 18° anniversario della morte) e un giardino a Gianfranco Miglio. La strada intitolata a Craxi sarà quella tra via Fiorani e viale Marelli mentre per Miglio è stata scelta l’area verde ricompresa tra via Lovati, via Fratelli di Dio e via Molino Tuono. «L’intitolazione di una via a Craxi – commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto – è innanzitutto il riconoscimento a un politico e rappresentante delle istituzioni del nostro Paese che iniziò il proprio percorso a Sesto San Giovanni come dirigente locale della sezione del Psi e che, anche lontano da Sesto San Giovanni, ha sempre dimostrato con azioni importanti e concrete la propria vicinanza alla nostra città. Si precisa inoltre che nel 2010 il presidente della Repubblica in carica, Giorgio Napolitano, dichiarò che `la figura di Craxi non può venir sacrificata al solo discorso sulle responsabilità dell’onorevo..

0

Berlusconi, Veronica Lario ricorre in Cassazione contro l’azzeramento del maxi assegno di mantenimento

Prosegue la vicenda giudiziaria tra Silvio Berlusconi e l’ex moglie Veronica Lario, iniziata nel 2009. Nei giorni scorsi, secondo quanto si apprende dalle agenzie di stampa, Lario ha notificato alla Corte di Cassazione il ricorso contro la sentenza della Corte d’Appello di Milano, che aveva azzerato il suo assegno di mantenimento post divorzio e l’aveva obbligata a restituire al Cavaliere una somma attorno a 45 milioni di euro.

0

Mantova, ucciso con una coltellata al cuore sulla pista ciclabile

Un uomo è stato accoltellato a morte lungo la ciclabile che costeggia il ponte di San Giorgio a Mantova. A trovare l’uomo, agonizzante, con a fianco un coltello di ridotte dimensioni, è stato un passante che mercoledì mattina poco dopo le 9.30 ha subito ha avvertito i carabinieri e l’ambulanza. Quando i soccorsi sono arrivati per l’uomo non c’era più nulla da fare. A quanto si è appreso la vittima sarebbe un 57enne italiano residente a Mantova. La ciclabile costeggia il ponte di San Giorgio, che attraversa il lago di mezzo e collega la città con la zona dove c’è un parcheggio scambiatore. Secondo i primi accertamenti, l’uomo è stato colpito da un fendente al cuore sferrato con un coltello di piccole dimensioni.

0

Milano, visite guidate alla scoperta dei segreti del Duomo

Dopo il successo delle visite tematiche della scorsa stagione continua la programmazione culturale dedicata ai segreti e alle curiosità della Cattedrale, simbolo di Milano. I luoghi nascosti e normalmente non accessibili al pubblico aperti e svelati in esclusiva. I nuovi appuntamenti per questo atteso 2018 propongono approfondimenti tematici sulle arti meno note, relative ai sei secoli di vita della Cattedrale e della Fabbrica che fin dalle origini si è dedicata alla costruzione, manutenzione, al restauro e alla valorizzazione del monumento in ogni suo aspetto unico e inestimabile. Dall’oreficeria alla pittura per concludere con la scultura, un viaggio ininterrotto dalle tradizioni più antiche ai secoli più recenti. Quattro appuntamenti speciali: uno al mese da gennaio sino ad aprile per conoscere alcuni dei capolavori custoditi all’interno del museo e delle aree meno visibili del Duomo. Ogni visita infatti prevede l’accesso a zone solitamente non visitabili dal pubblico con un focus s..

0

Milano, cani, gatti, serpenti e cincillà nel pronto soccorso di Enpa

T-Rex è un piccolo pavone recuperato dall’Enpa all’indomani dello sgombero del campo rom di via Idro. ed è in attesa di adozione. Entrato nel centro di via Gassendi scambiato per pulcino, T-Rex è stato chiamato così perché tra i suoi compagni mangiava in maniera anomala, era ghiotto di camole e soprattutto cresceva il doppio. È solo una delle storie dei tanti animali che ogni anno vengono salvati dall’Ente nazionale protezione animali. Insieme a cani e gatti nel 2017 sono stati recuperai ben 2.559 animali: volpi, rondoni, serpenti, tra questi anche un boa albino e tre pitoni reali; pappagalli, volpi, un gerbillo e un cincillà.

0

Milano, la campagna elettorale e l’ambiente «dimenticato»

In questa brutta campagna elettorale, dominata da polemiche prive di qualsiasi rilevanza gridate con toni sgradevoli, mancano i contenuti. Nella nostra regione uno dei pochi argomenti sui quali si discute è la nuova riforma sanitaria che entra proprio in queste settimane nella fase pratica, tra sostenitori e detrattori almeno è un tema di confronto. Grande assente dal dibattito è invece l’ambiente: viviamo nella regione più inquinata d’Europa, l’aria di Milano dipende in grandissima parte dalle strategie sviluppate a livello regionale e nazionale, ma di inquinamento, azioni correttive, possibili politiche future, non si sente parlare, non si odono né squilli di tromba né suoni di campane, né a destra né a sinistra. Un silenzio assordante e preoccupante. Ancora una volta si toccano con mano la distanza tra le sensibilità della politica e quelle dei cittadini ma anche le difficoltà degli stessi cittadini a tradurre i loro bisogni e sentimenti in messaggi alle istituzioni. La stessa socie..

0

Monza, tentano di investire i carabinieri che sparano: ferito un ladro

Due ladri in fuga, che quasi investono in auto due carabinieri, poi i colpi di pistola. Notte agitata a Villasanta (Monza) dove un pregiudicato brianzolo di 33 anni è stato raggiunto da due proiettili esplosi da un carabiniere della stazione di Villasanta per impedirne la fuga. È successo poco dopo le due del mattino di mercoledì, all’ingresso di un condominio di via Marinetti. Il ferito, secondo quanto ricostruito, era all’interno dello spazio riservato ai garage condominiali con un complice. Scoperti dai carabinieri, che intervenuti sul posto hanno bloccato l’accesso della rampa dei box con l’uso di servizio, sono usciti in macchina ingranando la retro a gran velocità rischiando di travolgere i militari e speronando la pattuglia. Poi il tentativo di fuga a piedi di uno dei due, bloccato dagli spari. L’uomo, arrestato per tentato furto aggravato e resistenza, è stato colpito alle gambe, ma non è in pericolo di vita. Fuggito l’altro delinquente.

0

Milano, uccisa al parco di Villa Litta le telecamere hanno filmato il sospetto assassino di Marilena Negri

Le telecamere hanno filmato il sospetto assassino di Marilena Negri, la donna di 67 anni uccisa con una coltellata al collo all’interno del parco Villa Litta di Milano la mattina del 23 novembre scorso. Quella che sembrava solo un’ipotesi è ora confermata dalla decisione della Squadra mobile di diffondere il video e la foto che immortalano il killer. Un tentativo degli investigatori e della procura per accelerare le indagini con la speranza che qualcuno lo riconosca.

0

Milano, Fontana e il caso razza bianca: «Mi dolgo: espressione sbagliata»

«Ho usato un’espressione sbagliata e di questo mi dolgo»: Così Attilio Fontana, candidato presidente della Lombardia per il centrodestra, è tornato così a parlare delle polemiche per il suo uso dell’espressione «razza bianca» a Rtl 102.5. Si è trattata di «un’espressione infelice» ha ammesso, anche se «credo che questa immigrazione incontrollata rischi di creare gravi problemi in futuro al nostro Paese. Questo – ha aggiunto – è quello che volevo dire».

0

Milano, «Liberate Grum»: il caracat sequestrato può morire

È battaglia legale per Grum. L’avvocato Stefano Sutti ha chiesto alla Procura di Milano il dissequestro del cucciolo nel cui sangue scorrerebbe «solo un quarto del selvatico Caracal», meglio conosciuto come «lince del deserto«. Come riprova della non pericolosità di Grum, che dal giorno del sequestro è in gabbia in una clinica veterinaria milanese, la clinica San Francesco nel quartiere San Siro, dove è seguito per una patologia genetica, il legale s’è anche rivolto agli esperti dell’Università Statale per eseguire un test genetico che spazzi via ogni dubbio.

Al di là della scienza e delle leggi che ne vietano la detenzione, in molti attraverso i social si sono già schierati per il diritto del cucciolo a tornare in libertà. I legali, in caso che la richiesta di dissequestro non venga accolta, si rivolgeranno al tribunale del riesame. E cresce anche la preoccupazione per una sua possibile futura «reclusione» a vita in un centro – uno dei pochi attrezzati – per animali pericolosi («per..

0

Milano, il giudice Salvini: «Leggerezze su Tobagi, si sapeva che era un bersaglio»

Walter Tobagi forse si poteva salvare dai proiettili dei terroristi. Sul pericolo a cui era esposto il giornalista del Corriere «si sapeva molto di più di quello che si è voluto dire». E poi, nei mesi precedenti l’assassinio, sono state commesse «leggerezze e inadempienze». Sono parole pesanti ma meditate quelle del giudice Guido Salvini. Mentre le pronuncia, accanto a lui siedono i giornalisti Renzo Magosso e Umberto Brindani, condannati per diffamazione proprio per un articolo che affermava le stesse cose, pubblicato nel 2004 dal settimanale Gente. Ma adesso, dopo una minuziosa rilettura di tutti gli atti giudiziari, emergono in sequenza gli elementi e i documenti che permettono di ricostruire cosa accadde prima e dopo quel drammatico 28 maggio 1980, quando l’inviato speciale del Corriere fu ucciso a 33 anni in via Solari, vicino a casa sua.

0

Milano, abusi sulle scale: 10 anni al maniaco. «Curatemi voi»

A soli 4 mesi dalla violenza sessuale commessa in un pianerottolo il 27 settembre 2017 su una ragazzina di poco più di 12 anni, arriva già la sentenza di condanna di primo grado a 10 anni di carcere con rito abbreviato per Edgar Bianchi, il 40enne che nel 2005-2006 a Genova si era reso responsabile di 19 casi di abusi sessuali valsigli all’epoca prima l’etichetta di «maniaco dell’ascensore», poi una condanna in Tribunale a 14 anni e 8 mesi in abbreviato, e quindi in Appello e in via definitiva una condanna a 12 anni, dei quali 8 scontati in carcere (dal quale era uscito tre anni fa) per l’effetto dei segmenti di liberazione anticipata e di un indulto condonante una parte della pena relativa non agli abusi sessuali ma alle collaterali imputazioni di violenza privata, lesioni personali e atti osceni. Ieri, però, davanti alla giudice Laura Marchiondelli proprio questa recidiva specifica ha fatto aumentare della metà la pena-base, ulteriormente appesantita dall’aggravante nella violenza se..

0

Monza, lavoratori senza stipendio,l’amministratrice si regala la Porsche

Tre post su Facebook, e alla Servicedent esplode contro gli amministratori straordinari la rabbia tenuta a freno per mesi: «Noi senza stipendio e loro si autoliquidano compensi per quasi 800 mila euro e ostentano pubblicamente la nuova auto di lusso». E così, adesso, i dipendenti di una delle società della galassia rimasta orfana di Maria Paola Canegrati — cioè la Lady Sorriso al centro di un’indagine per tangenti a pioggia nella sanità — chiedono «che gli amministratori prefettizi e tutti i loro consulenti vengano sollevati immediatamente dal loro incarico».

La crisi del gruppo, che gestisce servizi odontoiatrici all’interno di ospedali e aziende sanitarie, coincide con l’arresto della titolare, nel febbraio 2016. Al di là del duro colpo all’immagine, infatti, le indagini giudiziarie bloccano alcuni contratti in corso con strutture pubbliche, la gestione viene affidata a due amministratori nominati dai prefetti di Milano e Monza e un paio di società vengono presto dichiarate fallite..

0

Milano, pullman contro guardrail: feriti 35 turisti. Grave l’autista

Forse lo scoppio di un pneumatico o un malore del conducente. Dinamiche da chiarire per spiegare l’incidente accaduto martedì sera, intorno alle 20.10, sull’autostrada A8 subito dopo l’uscita di Lainate in direzione Milano, che ha coinvolto un pullman con a bordo 35 turisti orientali. Il mezzo è finito contro il guardrail al centro della carreggiata. L’autista, rimasto incastrato tra le lamiere, è stato estratto dai vigili del fuoco e trasportato in codice rosso a Niguarda. Lievemente feriti i passeggeri a bordo del pullman.

0

Milano, tunnel M4 a prova di archeologi per agganciare la Gialla

Accordo tra Comune e Politecnico per la fase di M4 dopo i cantieri. Jersey e cesate, dove le talpe sono passate, ridurranno progressivamente il loro impatto. Ma la riprogettazione del futuro assetto delle aree che ospitano le 31 stazioni dovrà vedere «la partecipazione dei cittadini», ha chiarito l’assessore alla Mobilità Marco Granelli, a margine di una commissione consiliare convocata per fare il punto sulla Blu. Confermato anche il collegamento tra la futura stazione Policlinico-Sforza e la stazione Missori della linea Gialla. Due le ipotesi allo studio: i 400 metri che separano le due stazioni potrebbero dar vita a un tunnel sotterraneo oppure parzialmente protetto ma in superficie, che costeggia la Basilica dei Santi Apostoli e Nazzario, dove si trovano i resti di una necropoli paleocristiana. E mentre si chiude il contenzioso tra la società M4 e Comune sulla sede che la società ha occupato fino ad oggi in piazza Castello 3 – l’amministrazione pagherà alla società le spese sostenu..

0

Milano, università Statale a Expo, un privato per trovare i finanziamenti

Gianluca Vago (LAPresse)La domanda che da mesi toglie il sonno ai vertici della Statale è sempre la stessa: dove trovare i 350-380 milioni di euro indispensabili per concretizzare il trasloco da Città studi delle sue facoltà scientifiche sull’area Expo? L’idea è ambiziosa, motivata dalla necessità di rinnovare e riunire in modo organico edifici costruiti a partire dai primi del Novecento. E la questione è delicata: senza il trasferimento entro il 2022 di 20 mila studenti, docenti e ricercatori sul sito che ha ospitato l’Esposizione, rischierebbe di svuotarsi tutto il progetto di sviluppo lungo il Decumano e il Cardo, destinato a muovere due miliardi di euro di qui al 2117. Ma il rettore Gianluca Vago fin dall’inizio va ripetendo che il campus a Expo si farà solo in presenza di adeguate coperture economiche e finanziarie.

0

Regione Lombardia. Autonomia, l’ultimo intervento in aula di Roberto Maroni: «Verso la svolta fiscale»

Meno firme ma più poltrone. La penultima seduta della decima legislatura regionale potrebbe essere sintetizzata in uno slogan. Due i progetti di legge approvati ieri: uno guarda alla campagna elettorale, l’altro alla formazione della prossima assemblea.

Il primo provvedimento consiste in un «aiutino» a tutte le liste che non disponendo d’un gruppo consiliare sono chiamate dalla legge regionale alla raccolta firme. Dimezzate: da ventimila a diecimila; uno sconto che andrà a vantaggio di diversi gruppi. Primi tra tutti, quelli di Liberi e uguali, i fuoriusciti del Pd che correranno da soli con Onorio Rosati candidato governatore. Ironia della sorte, la proposta, approvata poi all’unanimità, portava la firma del Pd. Un principio di equità, hanno spiegato ieri i consiglieri dem, anche se a dire il vero lo sconto era stato inizialmente pensato per aiutare la lista di Emma Bonino. Proprio ieri, e forse non a caso, è stato suggellato l’accordo politico tra i Radicali e Giorgio Gori. «Con la..

0

«Expo, processate Sala». Il sindaco: «Accusa non nuova»

Stavolta agli avvocati dell’ex commissario Expo 2015, l’attuale sindaco di centrosinistra di Milano Giuseppe Sala, non è riuscito di far cambiare idea in extremis alla procura generale di Milano, che settimane fa di fronte alle controdeduzioni difensive sull’iniziale accusa di «turbativa d’asta» sugli alberi di Expo aveva archiviato questa ipotesi, e in sede di conclusione delle indagini l’aveva riformulata in «abuso d’ufficio»: adesso la procura generale, pur dopo l’ulteriore memoria difensiva, chiede ugualmente il rinvio a giudizio del sindaco, in concorso con l’allora direttore generale di Expo Angelo Paris (che nella prima versione dei pg era invece accusato di averlo ingannato). Sala è accusato di aver procurato nel 2012 un «danno di rilevante gravità» allo Stato, e un corrispondente «ingiusto vantaggio patrimoniale» alla azienda Mantovani: la differenza tra l’importo dell’affidamento diretto, stipulato da Expo per una parte delle essenze arboree della «Piastra» di Expo (4,3 milio..